Incontri con l’autore presso il Centro Ca’Mon di Monno

Dopo la giornata inaugurale dello scorso 17 luglio e l’animazione del periodo estivo, il Centro Ca’Mon di Monno è pronto a fare incontrare al pubblico il suo primo autore ospite in residenza. Si tratta di Gabriele Sassone, autore per Il Saggiatore con Uccidi l’unicorno e docente di Critical Writing alla Naba di Milano, che tra settembre 2021 e giugno 2022 condurrà una serie di laboratori di scrittura volti alla costruzione di una narrazione collettiva a partire dalle storie di ognuno.

Il primo appuntamento sarà sabato 11 settembre con il primo laboratorio del ciclo “Ognuno è una storia” e la presentazione al pubblico del libro di Uccidi l’unicorno.

IL PROGRAMMA di sabato 11 settembre con GABRIELE SASSONE /// dalle ore 14,30 alle ore 17,30 Primo laboratorio di scrittura “Ognuno è una storia” (gratuito). Iscrizioni (max 12 partecipanti): Nadia Ghensi, tel. 328.6957180. /// ore 20,30 Presentazione del libro “Uccidi l’unicorno”. Interverranno: Stefano Boccalini – Artista, Direttore Artistico di Ca’Mon, Gabriele Sassone – Scrittore, Stefano Valenti – Scrittore. Per partecipare al laboratorio e alla serata, è necessario essere in possesso di Green Pass. Si richiede di adottare tutte le misure Anti Covid-19.

IL LABORATORIO
“Ognuno è una storia”. A partire da settembre 2021 fino a giugno 2022, Ca’Mon organizza: Ognuno è una storia, una serie di laboratori di scrittura, a cadenza mensile, condotti da Gabriele Sassone. Nell’esplorare i temi che riguardano la memoria, il paesaggio, i mestieri di oggi e del passato, la famiglia e tanto altro ancora, saranno anche analizzati i principi e le tecniche per imparare a raccontare agli altri. L’obiettivo dei laboratori è costruire una grande narrazione collettiva partendo dalle storie che ognuno di noi porta dentro di sé.

IL LIBRO
Uccidi l’unicorno (Il Saggiatore, 2020). Quante cose della giovinezza abbiamo sacrificato? Il protagonista di Uccidi l’unicorno (Il Saggiatore, 2020) è un insegnante d’arte di trentasette anni, appena diventato papà. La sua vita è riassunta in una notte trascorsa, a causa di un imprevisto, nel realizzare la presentazione per un imminente convegno. Mentre monta una slide dopo l’altra, ricorda alcuni episodi che hanno determinato il suo ingresso nell’età adulta e nel mondo del lavoro. Il suo è un racconto in prima persona che diventa un mezzo per esplorare anche la complessità sociale del nostro tempo.

GABRIELE SASSONE | Scrittore
Gabriele Sassone (1983), insegna Critical Writing alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti. Collabora con Il Foglio e diverse riviste fra cui Antinomie, Camera Austria, Flash Art, Mousse Magazine e Rivista Studio. Con Uccidi l’unicorno (Il Saggiatore 2020), il suo primo romanzo, ha vinto la XXVIII edizione del Premio Giuseppe Berto ed è finalista alla VI edizione del Premio Fondazione Megamark, e alla XX edizione del Premio Biella Letteratura e Industria.

STEFANO VALENTI | Scrittore
Valtellinese, vive a Milano. Ultimati gli studi artistici, ha tradotto numerosi libri per diverse case editrici. L’attività di traduttore è affiancata a quella di consulente editoriale e docente di narrativa presso Mohole e Naba. Ha pubblicato La fabbrica del panico (2013), Feltrinelli, Premio Campiello Opera Prima 2104, Premio Volponi Opera Prima 2014, Premio Nazionale Narrativa Bergamo 2015, e Rosso nella notte bianca (2016), Feltrinelli, Premio Selezione Volponi 2016, Premio Selezione Viadana 2017. Cronache della sesta estinzione, terzo romanzo dell’autore, uscirà nel 2022.

STEFANO BOCCALINI | Artista e direttore di Ca’Mon
Docente di Arte Pubblica alla NABA di Milano, consulente scientifico dell’Archivio Gianni Colombo e direttore artistico di Ca’Mon a Monno. È stato tra i fondatori di Isola Art Center a Milano, vicepresidente di Art For The World Europa tra il 2014 e il 2019, ha fatto parte del board di Careof. Lo Studio Dabbeni di Lugano è la Galleria
di riferimento dell’artista. Nel 2020, con il progetto La ragione nelle mani è stato tra i vincitori dell’ottava edizione dell’Italian Council, strumento di supporto all’arte contemporanea, promosso della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

CA’MON Centro di Comunità per l’arte e l’artigianato, MONNO (BS), Valle Camonica
È Gabriele Sassone il primo autore invitato a Ca’Mon, il Centro nato a Monno dalla collaborazione tra il Comune, il Distretto Culturale di Valle Camonica e la Cooperativa Sociale Il Cardo. Inaugurato il 17 luglio 2021, si propone di diventare un luogo di incontro, di ricerca e di formazione, dove l’arte contemporanea e le pratiche artigianali locali, insieme ai saperi della tradizione, diventano il punto di partenza per sperimentare nuovi modelli di sviluppo.

Lo scrittore, invitato da Stefano Boccalini, direttore artistico di Ca’Mon, sarà in residenza nel Centro dell’Alta Valle Camonica per dare vita ad una serie di iniziative che si svilupperanno nell’arco di un anno: Sassone ha già attivato alcuni laboratori con i bambini di Monno e, da settembre, oltre a presentare il suo libro in una serata pubblica, metterà in campo periodicamente dei laboratori di scrittura con l’intento di produrre un’opera finale che raccolga le storie dei partecipanti.

Si stanno inoltre pianificando una serie di iniziative mirate alla valorizzazione dei sapori della tradizione, dell’artigianato locale e della sua reinterpretazione: a settembre verrà presentato un programma complessivo delle attività di Ca’Mon.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Convegno sui formaggi DOP e IGT

Si è svolto questa mattina, nella splendida sede dell’ex Monastero di Astino, a Bergamo, il Convegno organizzato da AFIDOP – Associazione dei Formaggi DOP e