Il Vivione aperto a metà

Il passo del Vivione è aperto ma solo nel tratto bergamasco dato che la Provincia di Brescia non è stata in grado di aprire il versante della Valle Camonica di sua competenza: dunque è percorribile soltanto la strada che sale da Schilpario fino ai 1.828 metri del valico senza poi poter scendere verso la Valle Camonica.

La comunicazione diramata giovedì da Bergamo, che annunciava per venerdì 5 la riapertura del passo, aveva acceso molte speranze anche perché le due province avevano in passato sempre coordinano le loro ordinanze. Giovedì sera però da Brescia erano arrivata la notizia che si stava ancora lavorando e venerdì è stato confermato che la strada che da Forno Allione sale a Paisco Loveno e poi fino al valico rimane chiusa perché non sono ancora terminati i lavori di ripristino dei guardrail e delle reti paramassi dopo la messa in sicurezza dei versanti colpiti un anno fa da una frana scesa il 12 giugno 2019. Ora il timore degli operatori turistici della valle di Scalve è che si ripeta lo scenario dello scorso anno, quando la strada, nonostante tante promesse e tanti rinvii, non era mai stata aperta, facendo perdere l’intera stagione turistica.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli