Il team della “Darfo Cervera” devolve 500 euro all’Ospedale di Esine

Gesto nobile da parte del team della “Darfo Cervera Mountain Run” che ha devoluto 500 euro all’Ospedale di Esine. La decisione è stata presa al termine delle edizioni speciali “virtual” che tra l’anno scorso e quest’anno hanno visto più di 150 atleti cimentarsi nelle dieci sfide alternative organizzate dall’associazione per far fronte all’impossibilità di competere come di consuetudine in gare partecipate da più concorrenti contemporaneamente.

“Durante il lockdown abbiamo preso seriamente la questione Covid – spiega Giorgio della Darfo Cervera -. Abbiamo cercato una formula che fosse rispettosa di tutto e di tutti ma che mantenesse viva negli atleti la voglia di praticare lo sport, sfidando noi stessi e gli altri”. Così, in un anno in cui nessuno aveva uno sbocco per sfogare la propria voglia di competere, i ragazzi della Darfo Cervera sono stati tra i primi in Italia a dare luogo ad una competizione di questo genere.

“L’anno scorso ogni settimana c’era una sfida durante la quale ognuno poteva andare sul percorso della gara e partecipare in solitaria per evitare assembramenti – continua -. Con i soldi ricavati abbiamo potuto far fronte a un progetto di vicinanza e gratitudine nei confronti dell’ospedale e delle persone che ci lavorano, per dare un segnale che anche con lo sport e la passione, se al servizio di un certo progetto, si può fare qualcosa di buono per gli altri”.

Francesco Moretti

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in