Elena Allegretti.jpg

Il mondo della musica corale piange Elena Allegretti

Elena Allegretti la maestra e direttrice di mezzo secolo di storia canora iseana se n’è andata a 89anni, circondata dall’affetto di figli e nipoti nella sua casa dove viveva a Brescia in via Marcello Benedetto.

Nata a Brescia il 17 agosto del 1929 da una nota famiglia di speleologi con inclinazioni artistiche, la «maestra con il treccione e i gambaletti d’argento», che amava portare sulla giacca «cascate di medaglie», si era diplomata in violino a Brescia mentre ancora frequentava il liceo, mettendo presto a frutto le sue doti come primo violino tra l’Angelicum di Milano, l’Aidem di Firenze, l’Arena di Verona e il Teatro Grande. Una passione, quella per la musica, unita a quella altrettanto grande per la pittura, che la spinse in gioventù a frequentare l’Accademia di Brera. Il suo arrivo a Iseo con l’inconfondibile Fiat 850 coupé tutta rosa, è datato 1963, come insegnante alle scuole medie, dove il preside Tonino Antonioli le propose la direzione del coro Isca con cui si è esibita in 1.100 concerti tra Italia, Francia, Galles, Germania, Belgio e Austria. Il suo amore per Iseo le è valso anche la cittadinanza onoraria, mentre per il valore del suo operato nel 2006 aveva ricevuto il prestigioso Premio Brescianità.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli