Il grande Hub alla Fiera di Milano

Regione Lombardia sta approntando i primi moduli per posti di rianimazione negli spazi della Fiera di Milano e lancia un appello a medici e infermieri perché diano la loro disponibilità: ieri il sopralluogo dello staff tecnico ha evidenziato l’ottimo andamento dei lavori.

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana – affiancato dal vicepresidente Fabrizio Sala e dagli assessori Davide Caparini e Giulio Gallera, con il consulente del progetto Guido Bertolaso, nominato da Fontana per l’emergenza coronavirus per la Lombardia, hanno effettuato nella giornata di domenica 22 marzo un sopralluogo nell’area Fiera di Milano per verificare, insieme ad una delegazione di medici lombardi, come proseguono i lavori del nuovo ospedale. Al termine del sopralluogo è emerso che potrebbero aprire entro la fine di questa settimana i primi moduli del grande hub di rianimazione dedicato ai pazienti Covid-19. Il progetto poi andrà avanti nella sua realizzazione fino ad arrivare a oltre 200-250 letti di terapia intensiva e sub intensiva, dotata di tutti i servizi diagnostici per un centro di questo livello per combattere fino in fondo e riuscire a vincere questa drammatica guerra tutti insieme, ha deto Guido Bertolaso, facendo eco al Presidente Fontana. La gestione verrà affidata a una équipe di rianimatori di primo livello ma serve anche la partecipazione di tutti i medici e gli infermieri che sono disponibili nel nostro Paese e anche di quei nostri colleghi italiani che vivono, studiano e lavorano all’estero. Questa è una chiamata generale per tutti i medici e gli infermieri che vogliono essere utili al proprio Paese», ha concluso Bertolaso. Infine, ha confermato che «Le maestranze sono già all’opera, si lavora 24 ore su 24, giorno e notte, ventre a terra. Le attrezzature le stiamo reperendo in giro per il mondo. È un grande gioco di squadra che sta funzionando e che ci fa dire che, entro la fine della prossima settimana, siamo ottimisti nell’immaginare l’apertura dei primi quattro moduli di questo grande centro di rianimazione», ha spiegato Bertolaso. Iniziano ad arrivare le apparecchiature e, grazie ai numerosi appelli, presto si saranno anche medici e operatori che servono per avviare definitivamente l’ospedale in tempi brevi. I vertici di Regione Lombardia ritengono che sarà un hub di fondamentale importanza per alleggerire prima gli ospedali più in sofferenza e poi per dare una mano anche altre regioni nel caso dovessero affrontare la stessa emergenza.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli