Il Coronavirus non ferma il rave party

Alcuni giovani hanno organizzato un rave party in uno stabilimento industriale in disuso a Robecco d’Oglio, comune della provincia di Cremona al confine con il Bresciano. Un paese in piena zona gialla e a pochi chilometri dal Lodigiano, epicentro del focolaio.

Secondo i primi accertamenti, sono stati circa 300 i giovani, provenienti da vari centri del nord Italia, che si sono dati appuntamento in rete e che dalla notte di sabato 29 febbraio si sono ritrovati nell’area industriale lungo via Brescia a Robecco d’Oglio. Non c’è stato alcun problema di ordine pubblico, ma l’incontro, monitorato dai carabinieri, ha creato allarme sul fronte della salute. Sul posto è intervenuta anche la polizia per il deflusso delle auto, una sessantina, che hanno creato qualche problema di traffico. Ora gli inquirenti stanno valutando eventuali azioni penali contro gli organizzatori.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli