valle camonica panoramica

Il Consiglio di Stato non dà la sospensiva ai Gal

Il Consiglio di Stato, Giudice inappellabile, non ha concesso la sospensiva per i ricorsi presentati nel novembre 2016 dal Gal Valle Camonica, Sebino e Val di Scalve, con quello della Valtrompia contro Regione Lombardia che li aveva esclusi dalla graduatoria di assegnazione dei fondi Leader.

 

Si tratta rispettivamente di fondi pari a 6,7 e 6,1milioni di euro per i due territori: l’anno precedente i finanziamenti erano stati concessi. Insoddisfatti delle sentenze del Tar, che aveva bocciato il ricorso, i due Gal, insieme a quello della Valsassina, si erano dunque rivolti al Consiglio di Stato, che però, nei giorni scorsi, non ha dato la sospensiva per l’assenza di un danno grave e irreparabile in quanto di natura economica, quindi risarcibile alla conclusione del giudizio. Nonostante il giudizio sulla sospensiva sia spesso una indicazione di massima nell’orientamento dei giudici, secondo i legali dei due Gruppi di azione locale i giudici, vista la complessità giuridica della vicenda e la necessità di approfondimenti, hanno solo rimesso la decisione definitiva al merito. L’udienza è stata fissata ora al 21 dicembre, con la sentenza che sarà pubblicata poi entro febbraio. Nel frattempo sarà anche impugnata la delibera regionale che scorre la graduatoria in seguito alla sentenza di primo grado, assegnando quindi i fondi ad altri Gal, con un ricorso straordinario al presidente della Repubblica.

 

 

 

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli