Statua Marco Pantani a Montecampione

Il 26 giugno si inaugura la statua dedicata a Pantani a Montecampione

Il 4 giugno del 1998 il Giro d’Italia assisteva al gran duello tra Marco Pantani e Pavel Tonkov, tra gli scatti del primo e la resistenza del secondo. Quel giorno finì con il Pirata trionfante e una pagina indelebile di sport consegnata alla storia. Sabato 26 giugno il cielo di Montecampione tornerà a tingersi di rosa ventitré anni dopo quell’indimenticabile vittoria con l’inaugurazione di una statua dedicata al ciclista, voluta dal Gruppo Operatori Turistici della Vallecamonica. L’iter per la posa, al Plan di Montecampione, è stato lungo, ma finalmente vede il traguardo.

L’opera di Mattia Trotti, in acciaio corten e che raffigurerà il campione in sella alla sua bici, si sarebbe infatti dovuta inaugurare nel 2018, in occasione del ventesimo anniversario della sua impresa. Poi ci fu lo slittamento a settembre 2020 e successivamente al 2021. Dopo tante voci adesso è ufficiale: il più grande scalatore di tutti i tempi torna laddove si è consacrato. Il monumento è stato finanziato da alcuni enti pubblici e privati, ma anche dai cittadini, che donando una piccola somma avranno la soddisfazione di vedere il loro nome sul totem ai piedi della statua.

L’iniziativa è patrocinata dalla Regione e dall’assessorato regionale allo Sport. Farà parte del progetto “La ciclovia dei giganti” ed “Italy Bike Resort”, rendendo di fatto Montecampione una delle mete per gli appassionati di ciclismo. La statua, con il benestare della famiglia, come nel momento esatto del suo arrivo ritrarrà Marco a braccia alzate e lo sguardo rivolto al cielo, e dall’alto dei suoi sei metri terrà viva la memoria di un grande campione. Ancora da chiarire i dettagli dell’inaugurazione del 26 giugno: si dovrebbe partire da Darfo, per poi salire al Plan. La giornata sarà aperta al pubblico, ma nel rispetto delle regole di distanziamento previste. Montecampione è pronta a diventare la nuova Mecca del ciclismo in Italia.

Francesco Moretti

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli