I numeri di un successo mondiale

“I numeri di un successo mondiale”, titola il pacchetto di slide preparate dall’Ufficio stampa di Regione Lombardia per la presentazione alla Stampa ed a tutti i soggetti coinvolti nella grande opera di Christo che ha richiamato da tutto il mondo sul Sebino 1.200.000 visitatori dal 18 giugno al 3 luglio.

Il Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni ha sottolineato l’importanza di avere fatto sistema tra tutte le amministrazioni del Sebino bresciano e bergamasco: questo modello, ha detto il Presidente, può diventare il modello Floating Piers che viene accolto da Regione Lombardia e doverà essere proposto al Governo centrale come modello che funziona a costo zero per la collettività. Un plauso speciale è stato rivolto dal Presidente a tutte le Forze dell’Ordine, al sistema sanitario di Areu, ai Vigili del Fuoco ed al mare del volontariato che ha messo in campo 2.289 volontari da tutte le provincie lombarde. Trenord ha mantenuto e superato ogni previsione con 1.200 treni, 460.000 passeggeri trasportati, 330.000 biglietti venduti, con il 90% di passeggeri provenienti da fuori provincia. Navigazione del Sebino ha garantito i collegamenti da Sarnico- Sensole, Iseo-Peschiera Maraglio, Pisogne-Carzano e Lovere-Carzano con 420.000 passeggeri trasportati. La sicurezza urbana ha schierato 240 operatori al giorno provenienti da tutta la Lombardia, Areu ha garantito assistenza con 32 soccorritori, 8 squadre, 6 infermieri, 2 medici, 2 tecnici con Idroambulanze, Motosoccorso e Elisoccorso. Si è trattato di un grande successo che il Governatore di Regione Lombardia intende riproporre per altre manifestazioni utilizzando il “modello” di questo avvenimento anche per il futuro, coinvolgendo il Governo centrale e ascoltando le proposte delle Amministrazioni locali.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Nasce il Monopoly in Versione Bergamo

Il Comune di Bergamo ha annunciato attraverso la propria pagina Facebook una collaborazione con il gioco in scatola più famoso del mondo. “Abbiamo concesso l’utilizzo

In montagna con la testa

Prove di sicurezza e ricerca in favore di chi va in montagna. In Val Salarno, durante il mese di settembre, la V Delegazione Bresciana del