I funerali della piccola annegata a Pisogne si terranno in Senegal

Ieri mattina è stata effettuata l’autopsia sulla salma della piccola Binta Ba, la bambina di origini senegalesi scomparsa mercoledì all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo dopo essere stata recuperata dalle acque del Sebino a Pisogne, alla darsena. Alcuni bagnanti erano riusciti ad individuarla, portandola a riva ormai esanime. Malgrado le cure dei medici, la piccola aveva trascorso oltre 15 minuti sott’acqua e proprio per questo non c’è stato più nulla da fare. Binta ha lasciato i genitori e due fratellini. Mbaké Ba, il padre, aveva chiesto un aiuto economico per il rimpatrio della salma a Dakar, in Senegal: in molti hanno contribuito con grande senso di solidarietà. La salma della piccola dovrebbe essere rimpatriata a Dakar settimana prossima. A Costa Volpino si terrà invece una giornata di commemorazione e preghiera.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in