CAR1

Giovane bullizzato in Valle Brembana, il dramma a scuola

Ingiurie, spintoni, vessazioni e danni ad affetti personali. Mario (nome di fantasia) veniva minacciato da due dei suoi compagni di classe – entrambi sedicenni – a non dire nulla ai suoi genitori.  E’ in questo clima intimidatorio che viveva a scuola, una situazione che andava avanti da fine 2016 a fine 2017, un anno intero. Era spesso costretto a prestare soldi per le merende della ricreazione, soldi mai tornati indietro.

Mario decide però di parlare, i genitori denunciano. E a gennaio 2017 arriva già il primo provvedimento della Scuola superiore (una delle poche in valle Brembana): per i due bulli scatta immediatamente la sospensione. Iniziano nel frattempo le indagini, Mario cambia anche istituto scolastico.

La Procura dei Minorenni ha poi emesso la misura cautelare nei confronti dei due bulli. Oggi, venerdì 4 aprile, l’arresto dei due sedicenni da parte dei Carabinieri di Zogno.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”