Gandino: nuova vita per lo scorcio delle fontanine

Un angolo ritrovato, utile a ridare al borgo il volto di un tempo. Viene inaugurata venerdì 10 settembre, al termine della processione patronale di San Nicola, la nuova realizzazione voluta dalla Consulta di Barzizza (organo consultivo del Comune di Gandino) nella zona della chiesa parrocchiale. “Da tempo – spiega il presidente Luca Picinali – lavoravamo all’idea di realizzare una piccola opera che potesse qualificare il nostro centro storico. Dopo un confronto fattivo e allargato, abbiamo scelto questo luogo conosciuto come “Le Fontanine”, posto appena a monte della chiesa parrocchiale di San Nicola, all’imbocco della via che sale verso San Lorenzo. Negli anni era diventato oggetto di degrado, con erbacce e, ahimè, anche rifiuti abbandonati. Un luogo fra l’altro ben visibile per chi sale al Monte Farno attraversando, anche a piedi, l’abitato di Barzizza.  Abbiamo affidato all’architetto gandinese Alessandro Noris la riqualificazione, riportando a nuovo i muri esistenti e riportando a vista le pietre che il tempo e l’incuria avevano coperto. Tutto è stato fatto “a chilometri zero”, impiegando imprese di Barzizza, o comunque della Val Gandino”. Ora lo scorcio è davvero caratteristico, con la fontanella rinnovata che prevede anche una bacinella utile per abbeverare i cani. Nei pressi del nuovo zampillo è stata collocata anche un panchina disegnata ad hoc, che segue con linee attuali l’andamento dell’antica muratura.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli