Gandino: fibra ottica alle scuole e videosorveglianza

Sono stati avviati nelle ultime settimane i lavori per dotare la scuola secondaria di primo grado (Scuola Media) di Gandino-Cazzano S.Andrea di una connessione internet ad alta velocità su fibra ottica. Il complesso scolastico, posto al confine fra i due comuni, era stato dotato nel recente passato di una rete wireless interna, funzionale anche all’utilizzo in tutte le aule delle lavagne interattive multimediali (LIM) nonché all’utilizzo di tecnologia VOIP per la telefonia e alla funzionale articolazione dell’aula di informatica.
“Tutta questa infrastruttura – spiega Paolo Tomasini, ingegnere, assessore a Gandino – presso la scuola era attualmente collegata alla rete dati comunale attraverso due ponti radio che però, a causa del crescente affollamento delle frequenze, non sempre riuscivano a garantire le prestazioni necessarie. Si è quindi deciso di realizzare un collegamento in fibra ottica (1 Gbps) che, con una lunghezza complessiva di quasi un chilometro, partendo dall’edificio della Scuola Primaria (già cablato), raggiunge il plesso delle medie in via Agro”.
Per i lavori sono stati sfruttati, in prevalenza, i cavidotti dell’illuminazione pubblica già esistenti lungo le vie Via S.G. Bosco, Innocenzo XI, Nosari e Agro e alcuni tratti di cavidotto realizzati ex-novo. L’intervento per un valore di circa 16.000 euro è stato finanziato per una quota del 20% anche dal comune di Cazzano S. Andrea. “Grazie a questo intervento – aggiunge Tomasini si otterranno una maggiore disponibilità di banda in upload e download ed una connessione più affidabile, rendendo possibile l’attivazione di nuovi servizi digitali, compreso l’accesso alla rete wireless della scuola da parte degli studenti con propri notebook o tablet. Un importante elemento legato alla disponibilità della fibra ottica è dato anche dall’installazione di nuove telecamere di sorveglianza sulle quattro vie di accesso all’abitato da sud-ovest: Via Agro e Via Innocenzo XI (verso Cazzano S.Andrea), Via Ugo Foscolo (verso la zona artigianale) e Via Provinciale. Anche in questo caso i lavori sono già avviati (incrocio via Agro) per un costo di ulteriori 12.000 euro E’ prevista l’installazione sia di telecamere di contesto (immagini ad alta risoluzione) che di lettura targhe in grado di “leggere” la targa dei veicoli in transito in entrambi i sensi di marcia con qualunque condizione meteo e di luce. Attraverso un collegamento con i database del Ministero dell’Interno sarà possibile rilevare in tempo reale il transito di veicoli non assicurati, non revisionati o rubati. ”Insieme al varco di Via Agro – conclude Tomasini – verranno realizzate anche tutte le predisposizioni per l’installazione delle altre telecamere nei successivi step di realizzazione del progetto, nel quale coinvolgeremo anche le aziende della zona”.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli