Carabinieri stalking

Furto e danni al campo sportivo di Artogne

Furto ad Artogne nella zona degli impianti sportivi nella notte tra domenica 30 e lunedì 31 ottobre: rubati atrezzi da un rustico e quindi svaligiati gli spogliatori del campo sportivo. I ladri sono fuggiti su un furgone abbandonato poi nella zona industriale.

Prima i ladri hanno rubato attrezzature da lavoro da un locale presso il campo di calcio; quindi dopo aver tagliato la rete di recinzione, si sono introdotti nel centro sportivo forzando porte e finestre e rubando alcolici e anche caramelle. Il bilancio del furto è pesante: una motosega, due saldatrici e un generatore di corrente; dal bar del campo sportivo hanno prelevato 18 bottiglie di vino, liquori e uno zaino pieno di birre. Poi hanno fatto irruzione negli spogliatoi mettendo tutto a soqquadro provocando danni per circa10mila euro. Non contenti del furto, hanno sradicato il boiler scalda acqua ed hanno allagato il locale. Il più colpito il settore giovanile della società «Aquila» che ha ingestione l’impianto comunale: dal magazzino sono stati rubati i borsoni con le maglie e documenti di gioco dei tesserati; boiler e borsoni sono stati abbandonati nelle vicinanze. Nella mattinata di lunedì 21 ottobre carabinieri di Artogne hanno ritrovato il furgone rubato, abbandonato nella zona industriale del paese ma non vi era traccia della refurtiva. Nel frattempo i volontari dell’associazione sportiva si sono messi al lavoro per rimettere in ordine i locali danneggiati.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare