francesco maria nozze gandino

Francesco e Maria, nozze rossonere a Gandino

Un pomeriggio di festa, condivisa con parenti e amici, che ha unito alla gioia di un giorno speciale i colori rossoneri dell’Asd Gandinese 2015. Venerdì 26 luglio Francesco Castelli e Maria Cambianica hanno detto il loro “sì” nel Salone della Valle a Gandino. Lui è il piccolo grande campione di casa, cresciuto come calciatore nelle file dell’Us Gandinese e divenendo poi nel 2015 uno dei ri-fondatori della società rossonera, che si appresta a militare nel campionato di seconda categoria. Francesco ha mantenuto per due stagioni il ruolo non comune di presidente-giocatore (con notevoli doti balistiche), prima di passare la mano al nuovo presidente Carmelo Canali. Le nozze sono state celebrate davanti al sindaco Elio Castelli e al cospetto del capolavoro di Giovan Battista Moroni, prestato a Gandino dall’Accademia Carrara sino al prossimo ottobre. Un fatto per certi versi per nulla inedito: proprio davanti alla tela del Moroni si tengono infatti le cerimonie nuziali che ha Bergamo vedono protagoniste le sale dell’Accademia Carrara.
Tanta l’emozione dei familiari, delle piccole Lodovica e Matilde e del piccolo Alessandro , dei testimoni Chiara Riboli (per la sposa) e Giorgio Robecchi (ds dell’Asd Gandinese, per lo sposo). L’amico Simone Caccia (direttore generale della formazione rossonera) ha cantato per gli sposi. Già nella giornata di vigilia Maria era stata salutata a sorpresa da una serenata notturna, come tradizione ancora impone in Val Gandino. Dopo baci e strette di mano in piazza Vittorio Veneto, un’ulteriore sorpresa: gli sposi sono stati fermati all’altezza del rinnovato Gandinese Stadium (impianto gioiello da poco inaugurato) per un brindisi festoso sotto la tribuna rossonera. Auguri!

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Un corso per la cosmesi naturale

Nell’ambito della rassegna “Estate nel Parco 2021”, il Centro Faunistico del Parco dell’Adamello, gestito dall’Associazione LOntànoVerde con il supporto del Parco dell’Adamello e del Comune