fondazione credito bergamsco

Fondazione Credito Bergamasco: rinnovati i vertici

Si è tenuta oggi a Bergamo, nella Sala Consiliare del Palazzo Storico Creberg la prima riunione della rinnovata compagine del Consiglio di Amministrazione, costituita – per il triennio 2018/2020 – da Cesare Zonca, Fabio Bombardieri, Lodovico Camozzi, Enrico Fusi, Angelo Piazzoli.

Nel corso della seduta Cesare Zonca è stato confermato Presidente mentre Angelo Piazzoli è stato nominato Vice Presidente con l’attribuzione dei poteri vicari e di deleghe gestionali e operative.

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì riconfermato l’assetto della Direzione della Fondazione con Angelo Piazzoli quale Segretario Generale e Alessandro Guerini quale Responsabile Amministrativo.
Le cariche presso la Fondazione Credito Bergamasco sono ricoperte dagli esponenti a titolo gratuito. E’ stato altresì nominato un Comitato di Consultori formato da esponenti che – avuto riguardo alle impegnative attività in via di programmazione e alle crescenti incombenze in carico al Segretario Generale – opereranno a supporto dello stesso sia a titolo individuale (per ambiti di specifica competenza operativa) sia quale organo consultivo collegiale per esaminare periodicamente le attività in corso.
Del Comitato sono stati chiamati a far parte Maurizio Meloni, Egidio Provenzi, Giacomo Terzi, Franco Valota (già Dirigenti/Quadri Direttivi del Credito Bergamasco e di Banco BPM) e mons. Tarcisio Tironi (che, in relazione alla specifica qualificata competenza, svolgerà un ruolo di consulente del Segretario Generale per le iniziative culturali, artistiche ed espositive).
Nel corso della riunione il Consiglio ha poi esaminato il corposo programma di iniziative e interventi programmati dalla Direzione in favore dei territori di pertinenza della Fondazione con particolare focus alle attività programmate per celebrare il trentennale della Fondazione, costituita nel 1988.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

I dati del virus nella bergamasca

Stando all’ultimo monitoraggio diffuso dall’Ats, dal 19 al 25 gennaio in Bergamasca si sono contati 19.191 nuovi casi, contro i 20.969 della settimana precedente, ossia

Il giorno della memoria

Oggi 27 gennaio è il Giorno della Memoria, istituito per ricordare lo sterminio e la persecuzione del popolo ebraico e dei deportati militari e politici