Fondazione Credito Bergamasco: rinnovati i vertici

Ampliata a sette Amministratori la compagine del Consiglio di Amministrazione con l’ingresso di Alessandro Invernici, Roberto Perico e Domenico Stornante.

Angelo Piazzoli nominato Presidente, Marina Fratus Vice Presidente.

Paolo Moro, Presidente del Collegio dei Revisori.

Si è tenuta ieri a Bergamo, nella Sala Consiglio di Palazzo Creberg, la prima riunione della rinnovata compagine del Consiglio di Amministrazione, costituita sulla base della determinazione assunta dal Consiglio di Amministrazione dell’Ente Fondatore Banco BPM che ha nominato Amministratori della Fondazione Credito Bergamasco – per il triennio 2021/2023 – i signori Fabio Bombardieri, Marina Fratus, Enrico Fusi, Alessandro Invernici, Roberto Perico, Angelo Piazzoli, Domenico Stornante.

Rispetto alla connotazione del Consiglio di Amministrazione, il cui mandato è giunto a scadenza con l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2020, si è proceduto – sulla base di una approfondita disamina operata dal precedente Consiglio – ad un qualificato allargamento della compagine consigliare, ampliando il numero degli Amministratori da cinque a sette, al fine di inserire ulteriori soggetti rappresentativi del territorio che possano contribuire, con la loro presenza e il loro impegno, non solo ai lavori consiliari, ma anche alle attività operative della Fondazione negli ambiti rientranti nelle proprie competenze personali e professionali.

Per questo motivo, oltre alla conferma della nomina – già effettuata per cooptazione nell’ottobre scorso – di Marina Fratus (imprenditrice e manager di rilevanti qualità morali, culturali e professionali), sono stati inseriti quali Amministratori

Alessandro Invernici (giovane giornalista professionista nel campo dell’informazione, delle media relations, delle relazioni istituzionali e della comunicazione, particolarmente versato nei nuovi strumenti social, con incarichi di rilievo in istituzioni della Diocesi di Bergamo, e con alle spalle lungimiranti iniziative in favore del mondo scolastico e giovanile quale l’iniziativa di educazione stradale e alla legalità “On the road” – posta in essere con l’omologa Associazione da lui fondata, in piena collaborazione con le preposte Forze di Polizia – diventata un punto di riferimento a livello nazionale);

Roberto Perico (esponente storico della Banca, che ha assunto nel Gruppo crescenti e rilevanti livelli di Responsabilità, fino a divenire Responsabile della Divisione prima e della Direzione Territoriale di Bergamo poi del Banco BPM);

Domenico Stornante (già apprezzato Dirigente della Banca, particolarmente esperto nei versanti organizzativi e gestionali, impegnato ora in Fondazioni e Istituzioni in ambito sociale e assistenziale);

ampliando dunque il novero delle professionalità e delle sensibilità presenti in Consiglio.

Nel corso della seduta Angelo Piazzoli – già Vice Presidente Vicario nel corso del precedente triennio – è stato nominato Presidente della Fondazione, mentre Marina Fratus è stata nominata Vice Presidente; nel rispetto delle competenze e delle peculiarità di ciascun esponente, il Consiglio ha disposto l’attribuzione

al Presidente, delle deleghe operative in materia di “Liberalità” e di “Iniziative culturali e sociali”;

alla Vice Presidente, del coordinamento del “comparto amministrativo” della Fondazione.

Questa articolazione consentirà uno stretto raccordo tra il Consiglio e la Direzione, garantendo una azione di diretta collaborazione, di costante supporto e di efficace coordinamento.

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì assunto le determinazioni inerenti l’assetto della Direzione della Fondazione

confermando, ad interim, Angelo Piazzoli quale Segretario Generale;

confermando Alessandro Guerini quale Responsabile Amministrativo;

nominando Manuela Belotti, nel ruolo di Responsabile Liberalità e Attività Culturali;

attribuendo al rag. Guerini le funzioni di Segretario del Consiglio di Amministrazione con compiti di predisposizione del materiale preparatorio delle sedute e di verbalizzazione delle sedute stesse.

Alla seduta del Consiglio ha partecipato – sulla base della nomina operata da Banco BPM per il triennio 2021/2023 – il nuovo Collegio dei Revisori composto da professionisti di rilevante competenza, di significativa professionalità e di grande rigore morale quali Andrea Brignoli, Lorenzo Cavallini e Paolo Moro. Rispetto alla composizione precedente, si registra l’ingresso di Andrea Brignoli e la nomina di Paolo Moro a Presidente del Collegio.

Tutte le cariche presso la Fondazione Credito Bergamasco sono ricoperte dagli esponenti a titolo gratuito.

Al Presidente uscente avv. Cesare Zonca e al rag. Renato Salerno (Presidente uscente del Collegio dei Revisori) – storiche figure di riferimento del Credito Bergamasco e della Fondazione, che hanno deciso di non proseguire nei loro incarichi presso Fondazione Creberg – il Consiglio di Amministrazione, il Collegio dei Revisori e la Direzione hanno manifestato la più sentita riconoscenza, per l’impegno che hanno profuso, con competenza e dedizione, e per il prezioso apporto assicurato negli anni; in particolare il nuovo Presidente ha espresso uno specifico ringraziamento all’avv. Zonca – a fianco del quale ha avuto l’opportunità di operare, in qualità di Segretario Generale, nel corso della sua Presidenza presso la Banca dal 1998 al 2014 e, fino agli scorsi mesi, presso la Fondazione – per l’esempio che ne ha ricevuto in termini di professionalità e competenza, di viva intelligenza, di passione civile.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli