fiera sant alessandro bergamo

Fiera agricola di Sant’Alessandro a Bergamo

Un atelier sui grani antichi con momenti dedicati alla produzione e all’utilizzo di questi prodotti fortemente legati al nostro territorio, la piscina di mais e la possibilità di imparare i ritmi delle stagioni della frutta e della verdura con la ruota di “Qual è il momento giusto?”. Sono queste alcune delle attività didattiche riservate ai più piccoli che verranno proposte dallo staff di Educazione alla Campagna Amica di Coldiretti Bergamo nell’ambito della Fiera Agricola di Sant’Alessandro in programma presso la Fiera Nuova a Bergamo dal 31 agosto al 2 settembre prossimi.

I bambini potranno anche imparare divertendosi con l’avvincente laboratorio per la lavorazione dell’Artemisia e la battitura della lana oppure con la strega Bellatrix Lestrange, che arriverà direttamente dal magico mondo di Harry Potter e terrà lezioni di Erbologia e Pozioni per spiegare le proprietà e l’utilizzo delle erbe aromatiche e delle spezie.

“Noi crediamo nella necessità di diffondere tra le nuove generazioni la conoscenza dell’agricoltura del nostro territorio – spiega Alberto Brivio, presidente di Coldiretti Bergamo -, è un obiettivo su cui lavoriamo ogni giorno nella nostra quotidianità ma in modo particolare in queste occasioni in cui la campagna e la città si incontrano. Sono proprio i nostri giovani, futuri consumatori consapevoli, che devono essere accompagnati in un percorso di crescita fatto di educazione alimentare, rispetto dell’ambiente e conoscenza del territorio che li circonda”.

Tante anche le novità per gli adulti. I visitatori della fiera potranno assistere alla dimostrazione di come si produce l’agribirra curata dal mastro birraio Sammy mentre l’Associazione Cuochi Bergamaschi organizzerà momenti gourmet, con show cooking dedicati alla valorizzazione in cucina di alcuni prodotti tipici bergamaschi come farine di mais, patate, carni, latte, frutta e confetture.

Nell’area di Coldiretti Bergamo saranno inoltre presenti numerose aziende agricole che effettueranno la vendita diretta e proporranno le eccellenze a km0 dell’agroalimentare provinciale. Chi farà la spesa presso questi stand potrà partecipare all’“agrifortuna” e potrà vincere premi a sorpresa.

“Fare gli acquisti direttamente dagli agricoltori – sottolinea Brivio – significa combinare qualità, sicurezza e prezzo, ma anche essere consapevoli della responsabilità sociale ed ambientale che legata ad ogni acquisto. Nei nostri stand di campagna Amica si trovano prodotti locali del territorio che non devono affrontare lunghi trasporti con mezzi inquinanti, ma sono posti in vendita direttamente dall’agricoltore nel rispetto di precise regole comportamentali e di un codice etico ambientale, sotto la verifica di un sistema di controllo di un ente terzo”.

Gli appassionati dei social potranno anche scattarsi simpatici #agriclick e postare il ricordo più bello vissuto nell’area di Coldiretti Bergamo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli