4189029 1046 escort roma

Fermata organizzazione a luci rosse gestita da due coniugi

I Carabinieri di Brescia hanno fermato una vera e propria organizzazione dedita allo sfruttamento della prostituzione e operativa su quattro città diverse tra brescia, Padova, Vicenza e Verona.

La società illegale era gestita da due coniugi che si occupavano di organizzare gli incontri tra clienti ed escort. La coppia pensava a tutto, dagli spostamenti delle ragazze a pubblicizzare gli incontri. Le tariffe chieste ai clienti erano di 150 euro, di cui 30 andavano alle escort, tutte di origini italiane. 

L’arresto da parte dei Carabinieri, coordinati dalla procura, è avvenuto dopo diverse settimane di indagini. Il blitz che ha posto fine all’attività è avvenuto durante un festino a luci rosse, a cui erano presenti marito e moglie, due escort e sei clienti. Sequestrati dai militari un’agenda con gli appuntamenti fissati, 22mila euro in contanti e mille dollari. I clienti, colti in flagranza di reato, sono stati portati in caserma e per la coppia è stato disposto l’obbligo di firma in attesa del processo. 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli