Fabntocico panchina.jpg

Fantoccio accoltellato sulla panchina gigante di Rogno

Un fantoccio, con un coltello infilato nello stomaco, è stato ritrovato sulla panchina gigante di Rogno, sul poggio da cui si domina la bassa valle Camonica e l’alto lago d’Iseo. Il fantoccio infilzato è stato notato domenica mattina ma solo domenica sera il sindaco è stato informato ed è subito intervenuto andando a rimuoverlo.

Il sindaco uscente Dario Colossi, alla scadenza del suo secondo mandato, ha interpretato questo lugubre messaggio come una minaccia rivolta direttamente a lui e ha subito risposto sui social scrivendo che «Qualcuno l’ha chiamata carnevalata, qualcuno un gesto intimidatorio, altri una minaccia di morte. Per me solo un gesto vile». Colossi ha dunque pensato che si tratti di una intimidazione nei suoi confronti. Il fantoccio è stato trovato sulla panchina blu voluta dal sindaco, con il cartello «Revenant» («Redivivo») Rogno. Sull’onda emotiva del momento Colossi non esclude di poter continuare il proprio impegno amministrativo, magari con una nuova lista che lo vedrebbe candidato consigliere. Intervento anche dell’attuale vice sindaco e già candidato ufficiale con una sua lista, Cristian Molinari, sul presunto collegamento tra Colossi e il pupazzo e ha voluto stigmatizzare l’evento condannando il gesto.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare