erbe

Erbe selvatiche in alta Val Brembana Ecco le iniziative di «Erbe del Casaro»


Prenderà il via dal 27 maggio l’ottava edizione di «Erbe del Casaro», la rassegna dedicata ai prodotti e alle tradizioni enogastronomiche dell’alta Valle Brembana. Erbe spontanee, formaggi brembani e vini della bergamasca saranno protagonisti nei cinque giorni di kermesse, grazie a imperdibili degustazioni e manifestazioni nei Comuni di Altobrembo.
Le iniziative programmate porteranno il visitatore a scoprire un’area di elevato valore naturalistico e grande fascino, interamente immersa nel Parco naturale delle Orobie bergamasche.

Spazio alle buone erbe spontanee di casa nostra, protagoniste di più eventi dislocati sul territorio. Il 27 maggio l’appun- tamento è a Ornica (ore 15) con l’escursione guidata dalle Donne di Montagna, in collaborazione con Slow Food e la dott.ssa Molinari, fisopatologa di ERSAF Lombardia. A seguire, ore 18.30, conferenza stampa.Domenica 28 maggio a Mezzoldo, dalle ore 10, si terrà il corso di erboristeria tenuto dal fitopreparatore Gianluca Bellini, incentrata su proprietà, impieghi e metodi di estrazione. Seguirà l’escursione finalizzata alla ricerca delle piante medicinali spontanee.
Molti gli appuntamenti nel weekend tra il 2 e il 4 giugno. Tra questi il percorso sensoriale degustativo, il picnic dei 5 sensi e il piccolo mercato dei sapori, de «Dalla terra alla tavola», che si terrà il 3 giugno al mulino di Cusio, dalle ore 10.30. Durante la stessa giornata, alle 16.30, a Cassiglio si terrà l’escursione guidata dal dott. Giupponi, botanico dell’Università della Montagna di Edolo. Chiude, a Piazzatorre, la passeggiata a cura di Max Archetti dell’Ecovillaggio Cascina Gervasoni.

Tutte le info e calendario completo su: erbedelcasaro.it.

 


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare