E’ un bollettino di guerra

29° giorno da quando è scattato l’allarme coronavirus in Italia: la situazione è sempre più drammatica, i contagiati continuano ad aumentare in modo esponenziale come purtroppo i morti. I dati di venerdì 20 marzo in sole 24 ore hanno raddoppiato i casi di positività.

Ecco i dati della giornata di venerdì: Angolo Terme un contagio in più e si sale a 7, ad Artogne 3 nuovi casi salendo a 15, Berzo Demo 5, Berzo Inferiore 8 casi, Bienno due nuovi contagi e si arriva a 20 positivi con due decessi, a Borno 12 con l primo decesso collegato con certezza a covid19. A Braone 4 e Breno 22 con un decesso. A Capo di Ponte 9 a Cedegolo 6 come a Cerveno. A Ceto 8 come a Cevo dove però vi sono stati ben 3 decessi. A Cimbergo 2 casi. A Cividate Camuno ben 4 contagi in più salendo a 12. A Corteno Golgi 3. A Darfo B.T. 59 con un decesso. Edolo 15 con due decessi, Esine 3 contagiati salendo a 23, Gianico 13 con due decessi, 1 Incudine, 2 a Losine e 1 a Lozio. 15 a Malegno con 1 decesso. Saliti a 7 a Malonno. 3 a Niardo e 3 casi a Ono San Pietro con due decessi. 3 casi a Ossimo. A Paspardo 2. A Piancamuno 14 e a Piancogno 13 con un decesso. A Pisogne 37 e due decessi. A Ponte di Legno in sole 48 ore i contagiati sono saliti a 6. A Saviore dell’Adamello 1. A Sellero 4 e Sonico 6. 2 a Temù, 3 a Vezza d’Oglio con un decesso e 2 a Vione.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli