BAalena blu

E’ allarme “balena blu”

Tra Leno e Ghedi sono stati segnalati due episodi di autolesionismo che hanno coinvolto due studentesse della scuola superiore “Capirola”.

Si tratta di una 15enne davanti al computer e con Instagram attivato, che ha iniziato a farsi del male tagliandosi gli avambracci con una lametta. Tutto in diretta web. Per fortuna alcune amiche della ragazza che stavano assistendo alla diretta dai loro dispositivi hanno subito allertato i loro insegnanti che poi hanno avvisato i familiari. Contemporaneamente un’altra ragazza stava compiendo la stessa azione e anche in quel caso la collaborazione tra le amiche, gli insegnanti e la famiglia ha fatto finire in tempo la scena autolesionista. Alcune dirigenti della scuola parlano di frequenti fenomeni di autolesionismo, soprattutto tra le ragazze e in un periodo in cui si parla di “Blue Whale” (balena blu), cioè il tentativo di farsi del male arrivando fino al suicidio postando tutto in tempo reale sui social media. I carabinieri e la polizia postale hanno ricevuto numerose segnalazioni da tutta la provincia da parte delle famiglie e delle scuole. Ora i militari stanno vagliando i dispositivi usati per compiere questi atti e capire se siano legati al disagio giovanile o siano coinvolte altre persone.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare