elisoccorso notturno

Domenica di superlavoro per il CNSAS orobico

Numerosi interventi per la VI Delegazione Orobica del Soccorso alpino e speleologico nella giornata di domenica 19 gennaio con l’impegno di diverse squadre.

Il primo intervento è avvenuto poco dopo mezzogiorno per una persona che ha avuto un malore nei pressi della Baita Cassinelli; sul posto l’elisoccorso da Brescia e un tecnico della base di Clusone. Un’ora dopo presso Malga Alta di Barbarossa, nel territorio di Vilminore, c’è stato l’intervento per soccorrere una donna che ha riportato una distorsione a un ginocchio; sul posto una squadra da terra e l’elicottero di Sondrio, che ha trasportato l’infortunata a Bergamo in ospedale a Bergamo. Poco dopo, al 112 è giunta la richiesta di aiuto per un incidente simile: una donna aveva riportato una distorsione a un ginocchio, nella zona del rifugio Albani. Poco dopo un’altra richiesta di soccorso, per una donna caduta mentre stava sciando a Colere; sul posto è intervenuto l’elicottero del 118 di Bergamo. L’ultimo intervento in serata, in seguito alla segnalazione di una possibile richiesta di aiuto, avvertita da parte di alcune persone nella zona di Aviatico, ha fatto convergere le squadre del CNSAS che hanno perlustrato l’area da cui era partita presumibilmente la richiesta di soccorso; sul posto è intervenuto anche l’elicottero del 118 da Como. Attorno alle 20.00, però, non risultavano comunicazioni di mancato rientro e i primi accertamenti non hanno dato alcun esito. Le operazioni sono continuate fino alla bonifica della zona di ricerca, in modo da escludere qualsiasi ipotesi di presenza di persone in difficoltà.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli