Disposta l’autopsia sul corpo dell’operaio morto a Cividate

Il Magistrato di turno ha disposto l’autopsia sul corpo di Gabriel Vasile Popa, l’operaio 50enne 50enne morto domenica mattina alla Arrighini di via Borgo Olcese a Cividate Camuno. La salma di Gabriel Vasile Popa è stata trasferita all’Istituto di Medicina legale di Brescia.

La salma di Vasile Popa, originario della Romania, residente in Valle Camonica da diversi anni, potrà tornare nella sua abitazione della Sacca di Esine dopo il nulla osta in seguito al quale verrà fissata la data dei funerali. L’infortunio di cui è rimasto vittima è accaduto domenica 23 febbraio mentre Gabriel stava lavorando ad un tornio quando un grosso pezzo di legno è fuoriuscito dalla sede ed lo ha colpito con grande violenza in pieno petto. Per Gabriel Vasile non c’è stato nulla da fare e quando era giunto al pronto soccorso dell’ospedale di Esine ai sanitari non è rimasto altro da fare che constatarne il decesso. Il capannone dove è avvenuto l’infortunio è stato posto sotto sequestro. L’operaio albanese ha lasciato la moglie e il figlio di 22 anni, studente di Ingegneria.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

autobus linea

Modifiche di percorso delle linee 3 e 9

Bergamo, 23 ottobre 2020 – ATB comunica che sabato 24 ottobre, in occasione dello svolgimento della partita di calcio “Atalanta-Sampdoria” dalle ore 13:00 alle ore