Disperso da mercoledì, ritrovato senza vita

Ritrovato senza vita nei monti sopra l’abitato di Zogno l’escursionista disperso da mercoledì notte. È caduto in un dirupo e non è sopravvissuto. In fase di rientro, aveva avvisato i familiari, dicendo che nel giro di una mezz’ora prevedeva di rincasare; il ritardo però li ha allarmati e allora hanno deciso di chiedere aiuto. Dapprima è stato accertato il luogo in cui era stato visto per l’ultima volta, mercoledì sera, e quindi si è delimitata l’area più probabile, nei pressi della frazione Cassarielli. Le operazioni sono state rese difficili dalla nebbia e dalla pioggia, che poi si è trasformata in nevischio, rendendo il terreno assai scivoloso. La ricerca è proseguita anche oggi, fino al ritrovamento dell’uomo, M.P. le iniziali, residente a Villa D’Almé (BG), avvenuto nel pomeriggio. La località del ritrovamento si chiama Corna Rossa e si trova a circa 700 metri di quota. L’uomo è stato recuperato e portato a valle. Alle ricerche hanno partecipato i tecnici della VI Delegazione orobica del CNSAS, con tecnici di soccorso in forra, due unità cinofile da ricerca in superficie e una unità molecolare, proveniente dal CNSAS Piemonte, insieme con Carabinieri, Vigili del fuoco e Protezione civile di Bergamo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli