Bernina.jpg

Disgrazia sul Bernina

Franco Ferrari, 53 anni, residente a Chiesa in Valmalenco, è morto questa domenica 7 ottobre dopo essere precipitato sul ghiacciaio Fellaria, a circa 3500 metri di altitudine, nel gruppo del Bernina.

Ferrari è caduto nel vuoto sotto gli occhi della moglie e di un’amica della coppia. La tragedia ieri pomeriggio in Alta Val Malenco, nel territorio comunale di Lanzada. Anche se sotto choc le due donne hanno lanciato l’allarme poco prima delle 17.00. Soltanto in serata gli specialisti delle squadre del Soccorso Alpino della VII Delegazione di Valtellina, con la collaborazione dei militari del Sagf della Guardia di Finanza di Sondrio, sono riusciti a recuperare il cadavere dell’alpinista. Franco Ferrari era titolare di un negozio di arredamenti e collaborava con un’azienda di Pompe funebri del paese valtellinese e lascia la moglie e tre figli. La tragedia si è verificata sul ghiacciaio Fellaria, a circa 3500 metri di altitudine ed ora sono ora in corso indagini, da parte degli esperti del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, per fare piena luce sulla dinamica del tragico incidente. Appena recuperata la salma di Franco Ferrari è stata trasportata con l’elicottero del 118 di Bergamo all’ospedale civile di Sondrio in attesa delle decisioni del magistrato.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare