Diciottenne di Esine arrestato per spaccio, coinvolti anche dei minorenni

Un ragazzo di 18 anni, residente a Esine, è stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare e poi subito posto ai domiciliari, a seguito di indagini dalle quali è emerso che riforniva di marijuana e hashish diversi coetanei della media Valle Camonica. Tra i loro anche dei minorenni. Ad incastrarlo sono stati i tabulati telefonici, che hanno consegnato alle forze dell’ordine l’elenco dei clienti dello spacciatore, mentre dalle chat di Whatsapp sono emersi gli ordinativi di sostanze stupefacenti che quotidianamente venivano concordati. Dunque rintracciati anche i compratori; alcuni di questi, convocati in caserma accompagnati dai genitori in quanto minorenni, non hanno potuto far altro che confermare quanto le indagini avevano svelato. Per questa operazione bisogna risalire a maggio, quando i Carabinieri avevano arrestato un pregiudicato, trovato in possesso di alcuni etti di cocaina, poi condannato. Da quell’arresto le indagini si erano allargate con perquisizioni nella stanza del 18enne, dove erano stati trovati alcuni grammi di marijuana. Da qui si era proceduto con il sequestro del cellulare e da lì sono emersi i dettagli che hanno portato a rintracciare acquirenti e ordinativi di erba e hashish.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli