Carabinieri Darfo

Denunciati per tentata corruzione

Un 55enne e una ucraina, fermati dai carabinieri di Darfo sulla provinciale Angolo-Anfurro per controlli, hanno offerto una mancia perché non fosse ritirata la patente all’uomo che era alla guida in evidente stato di ebrezza. Ora sono accusati di tentata corruzione.

E’ accaduto nel primo pomeriggio di domenica 21 gennaio: l’uomo, un 55enne residente in zona già noto alle forze dell’ordine, era al volante della sua utilitaria visibilmente alterato. I Carabinieri perciò avevano fermato la vettura e dopo il controllo dei documenti, lo avevano sottoposto all’alcoltest che ha dato esito positivo con un tasso superiore il massimo consentito che di fatto fa scattare il ritiro immediato della patente. Durante la contestazione del fatto, l’ucraina, anche lei visibilmente sotto l’effetto di alcol, ha estratto una banconota da 50 euro implorando di chiudere un occhio: così, alla denuncia per guida in stato di ebbrezza a carico del conducente, si è aggiunta quella per istigazione alla corruzione che ha portato al fermo della donna.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare