Volpe

Denuncia dell’ENPA per volpe incastrata nel paraurti

L’Ente nazionale per la protezione degli animali (Enpa) ha denunciato il ritrovamento, in un parcheggio di Bergamo, di una volpe incastrata nel paraurti di un’auto. L’animale era ormai morto: polizia locale e la polizia provinciale stanno provvedendo ad identificare il proprietario dell’auto, effettuando le verifiche del caso.

L’Enpa ricorda che l’omissione di soccorso di un animale investito è un reato punibile dal codice della strada, oltre a non essere empatico e moralmente accettabile. Il Codice della Strada, infatti, alla disposizione di cui all’art. 189, comma 9 bis, stabilisce che l’utente della strada, in caso di incidente stradale comunque ricollegabile al suo comportamento, da cui derivi un danno a uno o più animali da affezione, da reddito o protetti, ha l’obbligo di fermarsi e di porre ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso agli animali che abbiano subito un danno. In mancanza dell’osservanza di un tale precetto, la menzionata disposizione prevede la sanzione amministrativa del pagamento di una somma che va da 413,00 euro a 1.658,00 euro. Viene, altresì, prevista l’eventualità che la persona sia “coinvolta” nel sinistro a danno dell’animale. In questa ipotesi, la sanzione amministrativa comporta il pagamento della pena pecuniaria da 83,00 euro a 331,00 euro.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Arte medievale nelle Alpi

La Società Storica e Antropologica di Valle Camonica organizza il X convegno I.S.T.A. (Incontri per lo Studio dei Territori Alpini) dal titolo “Arte medievale nelle

Uccisa a colpi di martello

Ancora violenza ai danni di una donna bresciana uccisa a martellate. Enzo Galesi 59enne tempo fa aveva avuto una relazione con Elena Casanova di 41