Carabinieri tentati suicidio

Danneggia 9 auto e ferisce 13 persone

Un idraulico 30enne di Calcio nel pomeriggio di venerdì 8 luglio ha seminato il panico a bordo del suo furgone danneggiando 9 auto e ferendo 13 persone che sono finite in ospedale.

Stando ad una prima ipotesi, il giovane sembrerebbe aver agito sotto gli effetti di sostanze stupefacenti. Il fatto è avvenuto lungo la strada di collegamento tra Calcio e il centro di Fontanella: l’idraulico ha iniziato la sua “impresa” alle 16:15 al rondò del casello autostradale di Calcio, dove è avvenuto il primo scontro. Forse per paura, forse per cercare di fuggire  e far perdere le sue tracce, il giovane senza fermarsi ha poi imboccato la strada verso Fontanella. Il tutto è stato puntualmente denunciato ai carabinieri da un 20enne di Urago d’Oglio che ha assistito al primo danneggiamento e poi ha seguito il furgone impazzito. Nel tragitto il 30enne ha effettuato numerosi sorpassi pericolosi, danneggiando le fiancate di diversi veicoli. Una volta giunto a Fontanella ha urtato altre automobili ed abbattuto alcuni paletti ai margini della strada, fino a che il suo furgone, fuori uso, si è fermato in mezzo alla strada. Senza darsi per vinto, il giovane è sceso dal mezzo tentando la fuga a piedi, salvo essere poi bloccato da due carabinieri che per arrestarlo hanno riportato contusioni all’occhio e al collo. L’idraulico è stato trasferito nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Treviglio; dovrà rispondere di danneggiamento, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli