Danilo Cominelli all’unanimità Presidente della Val Seriana

Danilo Cominelli è il nuovo presidente della Comunità montana Valle Seriana eletto all’unanimità dai 32 sindaci e delegati (38 quelli complessivi che avevano sottoscritto l’unica lista in campo).

La nomina di Cominelli ricompone l’unità di intenti degli amministratori seriani dopo le divisioni di maggio e il confronto non scontato delle settimane successive al voto delle comunali di giugno. Cominelli, che da due anni è sindaco di Parre, nel suo discorso ha ricordato i fondamenti dello Statuto comunitario, sottolineando il messaggio degli amministratori della valle, che hanno messo al primo posto l’urgenza e l’opportunità di sfide importanti e imminenti cogliendo l’opportunità di consentire all’ente di muoversi in maniera concreta, facendo sintesi in tutti gli ambiti di azione. Alla base dell’accordo che ha portato all’unica lista c’è stata anche la suddivisione delle varie zone, che avranno ciascuna un rappresentante in Giunta, dato che secondo il neo presidente la territorialità deve contare più della politica, dunque ogni assessore rappresenta un ambito territoriale in cui ha piena autonomia e il primo compito del residente Cominelli è trovare convergenza tra le anime che amministrano la Valle. Nel nuovo direttivo Cominelli rappresenterà la zona 4 (Val Dossana–Val del Riso) e sarà affiancato da Raffaello Bertuletti (Asta del Serio, delegato di Gandellino), Elisabetta Mangili (delegata di Clusone), Giacomo Benzoni (Presolana, delegato di Rovetta), Silvia Bosio (Val Gandino, sindaco di Peia), Davide Cattaneo (Honio, delegato di Gazzaniga) e Mariuccia Vismara (Bassa Valle, delegata di Pradalunga). Le deleghe saranno ufficializzate nel corso della prima Giunta fissata per mercoledì 27 luglio. Già stabiliti anche i nomi di coloro che potranno subentrare, in caso di necessità, in corso di mandato: Fabio Migliorati, Diego Bertocchi, Pietro Paolo Visini, Marco Carobbio, Alberto Gamberoni e Patrizia Azzola. Fra le priorità evidenziate da Cominelli ci sono la salvaguardia del territorio, un coordinamento della Protezione civile e la viabilità ed equilibri e competenze dell’Ente potranno subire nei prossimi mesi profonde variazioni.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Andamento occupazione nella bergamasca

Rispetto alle previsioni, la fine del congelamento dei licenziamenti non ha provocato gli effetti negativi che preoccupavano gli imprenditori del terziario di Bergamo nei mesi

Natale ad Ambivere

Si avvicinano le feste natalizie e, puntualmente, tornano, per la gioia di grandi e piccini, le belle iniziative organizzate dall’amministrazione comunale di Ambivere, da sempre