Dalla Regione in arrivo 31,5 milioni per il rinnovo del parco autobus

 

Per migliorare l’offerta di servizi di trasporto pubblico locale, aumentandone l’efficienza, la qualità e la sicurezza, la Giunta regionale ha approvato uno stanziamento di 31, 5 milioni di euro.

Per migliorare l’offerta di servizi di trasporto pubblico locale, aumentandone l’efficienza, la qualità e la sicurezza, la Giunta regionale ha approvato uno stanziamento di 31, 5 milioni di euro. Questi fondi consentiranno di rinnovare circa 300 autobus (il 5 per cento) dell’attuale flotta circolante (6.000 autobus) riducendone l’età media. Allo stesso tempo, autobus più nuovi significano anche meno inquinamento.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE RISORSE – Le risorse sono ripartite sulla base dei bus/km definitici del 2014. Il contributo copre fino al 50 per cento del costo per i veicoli a gasolio e fino al 70 per cento per i veicoli a metano, gpl, ibridi/elettrici. Sono ammesse a contributo anche le spese per l’acquisto/installazione di tecnologie innovative a bordo dei bus.

NESSUN OBBLIGO – “Questo stanziamento – ha dichiarato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni – è uno sforzo importante da parte della Regione, che non siamo obbligati a fare, perché non il Tpl è di competenza delle Provincie, ma riteniamo giusto fare. E vogliamo continuare a farlo, finché ne avremo le risorse. Quest’anno siamo riusciti a trovarle, vedremo sulla base della legge di Bilancio 2017 dello Stato, se sarà ancora possibile intervenire in questa direzione”.

 


Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”