Da Regione fondi alla ex-Agfa di Manerbio

Approvato oggi, lunedì 9 maggio, l’accordo per la competitività che la Regione Lombardia firmerà con Ekolon srl di Manerbio.

“Con l’approvazione di questo provvedimento salgono a 18 gli accordi di competitività deliberati dalla Giunta regionale e sostenuti con un importante impegno economico in grado di generare investimenti per oltre 68 milioni di euro, affermandosi sempre più come strumenti virtuosi di sinergia tra pubblico e privato in grado di rilanciare e rivitalizzare il nostro tessuto economico e produttivo”. È quanto ha dichiarato Mauro Parolini, assessore regionale allo Sviluppo economico, annunciando l’approvazione odierna dello schema di accordo da parte della Giunta, su sua proposta con il concerto dell’assessore all’Università, Ricerca e Open Innovation Luca del Gobbo.

Attraverso questo accordo la Regione Lombardia impegna più di 550mila euro per sostenere un progetto in grado di sviluppare nuove opportunità nel complesso industriale ex Agfa di Manerbio e di generare importanti ricadute nel mercato del recupero del PTFE dagli scarti di lavorazione e per le filiere ad esse collegata, oltre che fornire un’alternativa innovativa che non impatti negativamente sull’ambiente rispetto all’attuale processo, più costoso ed inquinante.

“Avendo seguito da vicino negli ultimi anni la vicenda riguardane Agfa Graphic, mi preme sottolineare che l’obiettivo più importante che si prefigge questo progetto – ha annunciato Parolini – è quello di tutelare e incrementare i livelli occupazionali che, comprendendo il reimpiego del personale dalle dipendenze di Agfa, potranno verosimilmente salire a 270 unità complessive entro 24 mesi”.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Incidente a Onore, muore un 84enne

Tragico incidente stradale mercoledì 1 dicembre a Onore, sulla strada provinciale in località Ombregno. Vittima un uomo di 84 anni , Giovanni Migliorati, che viaggiava