carabinieri 112 particolare 0

Dà in escandescenza e colpisce con un badile il pullman

Uno sfogo d’ira dopo aver ottenuto un “no” come risposta alla sua richiesta. Ora è accusato del reato di violenza privata, violenza o minaccia a pubblico ufficiale, resistenza a pubblico ufficiale, lesione personale e danneggiamento.

L’episodio si è verificato nel deposito degli autobus SIA di Isorella, quando un autista, giunto a fine corsa si è reso conto durante il controllo prima di terminare il servizio, che a bordo del mezzo pubblico c’era ancora un giovane. Invitandolo a scendere, il 23enne originario del Mali, ha preteso di essere portato a Fiesse e a fronte di un “no” dell’autista, ha reagito in modo violento. Scendendo dal pullman si è diretto verso un deposito attrezzi e afferrando un badile ha iniziato a sbatterlo sul parabrezza del mezzo di trasporto, danneggiandolo. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Montichiari che, dopo i primi tentativi di fermare il furibondo 23enne, si sono trovati coinvolti in una colluttazione dalla quale uno dei militari è uscito lievemente ferito. Sottoposto a rito direttissimo il Giudice ha convalidato il suo arresto, condannandolo ad un anno di reclusione con pena sospesa.

Condividi:

Ultimi Articoli

Bergamo Sposi chiude l'esposizione

Bergamo Sposi chiude l’esposizione

La 26esima edizione di Bergamo Sposi, organizzata da Ecspo in collaborazione con Promoberg e promossa da Promozioni Confesercenti, si è confermata come un punto di