Scuola Materna Gandino

“Crescendo s’impara”: alla Materna di Gandino frutti di bosco e lingua inglese

Nuovo progetto didattico alla Scuola Materna di Gandino, che ha presentato in questi giorni le principali novità in vista delle nuove iscrizioni per il prossimo anno scolastico. Si tratta di un progetto che coinvolge innanzitutto gli aspetti didattici, allargandosi anche alle dotazioni strutturali ed alla stretta interazione con le attività associative e di volontariato presenti nella comunità. La storica Fondazione, oggi presieduta da Antonia Bertoni, in vista del nuovo anno 2018/2019 promuove attività nuove e stimolanti, a cominciare dal progetto di orto didattico, che vedrà i bambini seguire, affiancati da insegnanti ed esperti, le attività di semina, cura e raccolta. “All’inizio del nuovo anno – spiega Bertoni – regaleremo ad ogni nuovo bimbo in ingresso una piantina di frutti di bosco, che verrà successivamente messa a dimora nel nostro orto. Un gesto che vuole esprimere il senso di cura e attenzione che puntiamo a porre nella nostra attività, convinti che l’esperienza alla scuola materna non debba esaurirsi come semplice servizio di assistenza, ma costituisca il primo passo per creare una rete sociale virtuosa fra le famiglie e la comunità”.

bambini orto materna gandino

Un’altra novità importante sarà quella delle lezioni di lingua inglese, tenute da un’insegnante madrelingua, affinchè i bambini possano apprendere, giocando, nozioni di base estremamente utili. Non meno importante il laboratorio musicale, che si unirà alle attività già avviate in questi anni legate ad acquaticità, e gioco yoga. Da ricordare anche gli importanti servizi di consulenza logopedica e psicologica dedicati ai bambini.

La “nuova stagione” partirà di fatto già in estate, con il MiniCre, nel solco di un’attenzione alle necessità delle famiglie che si esprime, per esempio, anche durante il normale anno scolastico, con la possibilità di usufruire dell’entrata anticipata e dell’uscita posticipata dei bambini.

Alle importanti novità didattiche, coordinate da Angelo Savoldelli, si uniscono anche alcuni interventi strutturali, che nel recente passato hanno riguardato la cura degli spazi esterni (molto utilizzati dai bambini nella bella stagione) e l’efficientamento energetico degli spazi, con sostituzione dei serramenti interni. Di prossima attuazione il completamento esterno dell’intervento e la messa in sicurezza rispetto ai dettami antisismici di legge. Un impegno particolarmente oneroso dal punto di vista economico. “Segnaliamo alle aziende – sottolinea Bertoni – che è tuttora in vigore lo “school bonus” . Si tratta di una specifica facilitazione fiscale prevista dallo Stato che permette a tutti coloro che elargiscono erogazioni in denaro alle scuole, di poter usufruire di un credito d’imposta pari al 50% di quanto donato nel 2018, da detrarre dalle tasse nell’arco di tre anni”.

Scuola Materna Gandino esterno

Decisivo, anche per i legami con la comunità, l’apporto di tanti volontari che sostengono attività di manutenzione ordinaria e occasioni di raccolta fondi. Un evento è in programma venerdì 20 aprile alle 20, con una cena di beneficenza presso la struttura (euro 20 – info allo 035.745041). Fra crespelle al prosciutto, involtini, polenta, formagella e salame nostrani, torta alle mele e tirami su ci sarà modo di scoprire una realtà educativa fondamentale per le famiglie e le nuove generazioni. Lo direbbe anche una canzone sempre attuale: all’Asilo (di Gandino) si sta bene!

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli