Coronavirus, caso Gasperini: andò a Valencia con i sintomi del Covid-19

L’allenatore dell’Atalanta durante un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport ha raccontato di essere andato alla sfida degli ottavi di Champions League contro il Valencia, lo scorso 10 marzo, con alcuni sintomi del Covid-19. “Il giorno prima della partita di Valencia stavo male, il pomeriggio della partita peggio. In panchina non avevo una bella faccia e le notti successive ho dormito poco. Niente febbre, ma sintomi sì”.

Dichiarazioni che hanno destato scalpore in Spagna, considerato che il 10 marzo in Italia le restrizioni erano già in vigore. Nemmeno la Ministra della Salute catalana, Ana Barcelò, ha risparmiato Gasperini dalle critiche, parlando di “irresponsabilità” da parte sua. Inoltre, il 10 marzo è anche il giorno in cui è stata diffusa la prima autocertificazione, nella quale occorreva specificare di essere a conoscenza delle norme anti contagio, come l’obbligo di rimanere a casa in caso di sintomi influenzali. Il Valencia ha chiesto all’Uefa di aprire un’inchiesta sul caso.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Diario di Bordo: al rifugio Valmalza

“Diario di Bordo” è una rubrica che nasce con l’intento di diffondere l’amore per la montagna e la conoscenza del nostro spettacolare territorio. La suggestiva