controlli carabinieri prostitute

Controlli dei carabinieri contro la prostituzione

Nell’ambito delle attività finalizzate alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere, in particolare contro il patrimonio o connessi con il fenomeno della prostituzione, i Carabinieri della locale Compagnia hanno eseguito un servizio coordinato di controllo del territorio nel capoluogo cittadino e nelle aree circostanti.

Nel periodo prenatalizio, prosegue senza soste l’attività dell’Arma mirata a controllare il territorio provinciale, in corrispondenza dei centri urbani, delle aree periferiche ed isolate, lungo le arterie stradali principali e nelle vie secondarie.
Nella giornata di ieri, l’attività è stata condotta impiegando decine di pattuglie delle varie Stazioni Carabinieri disseminate sul territorio, che, con i lampeggianti blu ben visibili, hanno operato dei controlli mirati alle attività commerciali, alle persone e ai veicoli in transito, con l’obiettivo prioritario di scongiurare la perpetrazione di qualsiasi azione delittuosa.
In particolare, sono stati controllati numerosi veicoli e decine di persone, alcune delle quali sono state sottoposte a perquisizione ai sensi della normativa in vigore. Nel dettaglio, i controlli eseguiti hanno consentito di identificare più di 100 persone, delle quali 18 di interesse operativo per precedenti specifici per reati di tipo predatorio o inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, determinando, inoltre, la denuncia in stato di libertà di un uomo di nazionalità nigeriana, ventiduenne, colto in flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti presso la Stazione ferroviaria di Bergamo, nonché la denuncia sempre in stato di libertà di tre donne, provenienti dai Paesi dell’est europeo e dedite all’attività di meretricio in corrispondenza della s.p. 122 “Francesca”, per violazione delle leggi sull’immigrazione.
L’iniziativa dei Carabinieri, tutt’ora in corso, rientra in una più ampia attività di vigilanza sul territorio e di contrasto alla specifica criminalità di ogni genere, che, nel solo mese di dicembre, ha registrato l’identificazione complessiva di un migliaio di persone, la segnalazione di circa 100 soggetti di interesse operativo, l’arresto di 9 persone per reati contro il patrimonio o inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, e l’identificazione complessiva di circa 100 donne dedite alla prostituzione, delle quali 15 sono state denunciate e proposte per il rimpatrio con foglio di via obbligatorio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli