Recupero corpo

Continua il recupero dell’auto e del cadavere nel lago d’Iseo: seconda immersione

Sono in corso da questa mattina, tra Tavernola e Portirone, frazione di Parzanica, le operazioni per il recupero del corpo ritrovato e della Ford Fiesta intestata a Rosario Tilotta, classe 1945, scomparso nel luglio 2004 all’età di 59 anni.

Molti sono ancora i quesiti irrisolti: Perchè l’auto è là sotto? E’ il corpo di Tilola quello individuato dai due sub, a bordo dell’auto e con la testa reclinata dalla parte di uno dei finestrini? Alle 9 la chiatta ha lasciato l’ormeggio per recarsi in appoggio sul luogo del recupero. Alle 11 è stata effettuata la prima immersione, concludendosi venti minuti dopo. Alle 11,30 è stato messo in azione il robot Perseo della Marina Militare. Dopo le 12, è stata effettuata una seconda immersione. Si tratta di ricognizioni per capire come sarà effettuato il recupero. Nel frattempo, la moglie di Tilotta, Elva Kurti, di 22 anni più giovane e conosciuta come Marianna, è stata rintracciata. La donna aveva partorito il secondo figlio nel marzo 2005 ed anche il secondogenito pare essre figlio del precedente marito, che è rimasto in Albania. Entro la fine della prossima settimana, probabilmente dopo l’autopsia, la donna rientrerà in Italia dal Montenegro e sarà sottoposta ad un interrogatorio da parte degli investigatori.

 

Immagine del Giornale di Brescia

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli