antimafia

Confiscati 25 immobili (anche a Bergamo) a un artigiano cremasco, scatta l’Anti Mafia


I militari della Guardia di Finanza di Crema hanno eseguito un provvedimento della Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Cremona confiscando 25 immobili nelle province di Brescia, Cremona, Bergamo e Monza Brianza, 16 tra auto e moto, quote di due società e coti correnti a un artigiano, A.S. in base al Codice Antimafia. I beni erano già oggetto di sequestro preventivo eseguito a febbraio 2017 nell’ambito di un operazione che aveva portato le Fiamme Gialle cremasche a eseguire un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dello stesso Silvani, della figlia e della segretaria. Erano accusati di associazione a delinquere finalizzata all’estorsione, all’evasione fiscale e all’attribuzione fittizia della titolarità di beni.

I tre sono accusati di aver estorto fin dal 2004 indebiti pagamenti ai propri clienti, nonostante i compensi dovuti fossero già stati saldati in nero.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare