Franciacorta vign eti

Comunicato sindacale sull’infortunio a Cà del Bosco

L’infortunio avvenuto a Cà del Bosco nella prima mattinata di mercoledì 23 maggio e che ha coinvolto l’operaio di una ditta esterna a cui sono appaltati i lavori di costruzione di una nuova cantina dell’azienda vitivinicola, si è rivelato fortunatamente meno grave di quanto si era temuto.

Le organizzazioni sindacali unitarie di categoria, nell’esprimere solidarietà e vicinanza al lavoratore, hanno ribadito lo sconcerto di essere costretti a registrare un altro incidente sul lavoro che va ad allungare la già lunga lista di episodi che hanno segnato questa prima parte dell’anno. Per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro Cgil Cisl Uil, insieme alle categorie, hanno rilanciato una importante mobilitazione chiedendo investimenti alle aziende, più formazione per i lavoratori, maggiori controlli e vigilanza. Ci sono troppe situazioni di lavoro, dice la nota sindacale congiunta, in cui la frequenza degli infortuni è evidente segnale del peggioramento delle condizioni di salute e sicurezza. Prevenzione e vigilanza sono da favorire e potenziare: per questo, conclude la nota sindacale, si chiede che non si riducano i presidi territoriali della prevenzione, che l’organico sia adeguato valorizzando le competenze e le esperienze che in questo campo sono indispensabili.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Zogno, si chiude la Castagnamo

Domenica 28 a Zogno si conclude con Castagnamo la tredicesima edizione della rassegna gastronomica- culturale Sapori & Cultura inaugurata a inizio ottobre. Un  appuntamento –

Voglia di musica in Valle Camonica

Nascerà la banda musicale giovanile della provincia di Brescia dell’Associazione nazionale bande musicali, Anbima? E’ presto per dirlo, ma ci sono già i presupposti perché