atti osceni sul treno

Compie atti osceni a bordo treno, bloccato

Nella serata del 13 u.s., sul treno partito da Milano per Verona, una ragazza viaggia da sola. Poco dopo, uno straniero di evidente etnia magrebina, si è seduto sul sedile parallelo di fronte. Durante il percorso, l’uomo ha cominciato con disinvoltura ad abbassare la chiusura lampo dei pantaloni, toccandosi le parti intime con fare morboso, fino ad un vero e proprio atto di onanismo. A seguito delle reiterate richieste, da parte della ragazza, di desistere da tale osceno comportamento, l’uomo si è allontanato sedendosi poco distante, ma continuando a fissare minaccioso la ragazza, che ha quindi riferito dell’increscioso episodio il capotreno. Quest’ultimo, ha quindi richiesto le generalità all’uomo, senza però ottenerle. Nel frattempo, il convoglio giungeva nella stazione di Brescia ed improvvisamente, l’uomo si è precipitato fuori dal treno, allontanandosi fuori dalla stazione. Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Brescia, già allertati, hanno così iniziato un concitato inseguimento per le vie limitrofe allo scalo ferroviario, riuscendo a fatica a bloccare il fuggitivo, che ha cercato di divincolarsi ripetutamente per sottrarsi ai poliziotti, uno dei quali ha riportato lievi ferite.

L’uomo, un cittadino egiziano di anni 36, è stato quindi denunciato in stato di libertà per resistenza a P.U., rifiuto di declinare le proprie generalità, lesioni personali, ed atti osceni in luogo pubblico.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli