Clusone: 39enne marocchino arrestato per “maltrattamenti in famiglia”

Un intervento del Carabinieri della Compagnia di Clusone nella notte tra mercoledì e giovedì ha portato all’arresto di un uomo di 39 anni di origini marocchine, residente a Clusone, con l’accusa di “maltrattamenti in famiglia”, nei confronti della moglie. Il marocchino, già noto alle forze dell’ordine, era arrivato a minacciare la consorte brandendo un coltello. La donna, che già aveva chiesto la separazione, è stata costretta a chiedere aiuto dopo le minacce subite. Già nei mesi scorsi la ormai ex-moglie aveva presentato una denuncia presso la Procura della Repubblica nei confronti del marito, sempre per altre minacce subite a seguito della richiesta di separazione. Il malvivente è stato condotto in carcere a Bergamo in attesa di comparire davanti al GIP di turno.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli