Polizia stradael BS

Clonano la carta della Polizia Stradale: scoperti i truffatori

Una clonazione alle persone sbagliate rischia di far saltare tutto il piano che fino ad oggi i quattro uomini moldavi avevano messo in atto duplicando carte altrui per ottenere rifornimento di carburante gratuitamente.  I malviventi avrebbero infatti clonato per sbaglio la carta in uso da una pattuglia della Polizia Stradale di Verona riuscendo a fare circa più di un pieno, ma ora rischiano la condanna. Secondo il sostituto procuratore Claudia Passalacqua, oltre a quella dei poliziotti, i quattro moldavi di base Bresciana, avrebbero duplicato circa un centinaio di carte destinate al rifornimento di benzina e gasolio rivendendo poi i litri di carburante prelevati dalle pompe di mezzo Nord Italia, sul mercato nero. I ladri ottenevano i codici delle carte installando skimmer nelle bocchette delle colonnine self service delle stazioni di servizio. Già due di questi quattro uomini erano stati arrestati, nel febbraio scorso, dalle forze dell’ordine mentre “armeggiavano” attorno a queste colonnine. Torneranno a giudizio il prossimo 15 ottobre davanti al gup Paolo Mainardi. Il patteggiamento è la soluzione richiesta da tre dei quattro moldavi, mentre l’ultimo ha richiesto il processo in abbreviato.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”