Carabinieri stalking

Cinque camuni in manette per associazione a delinquere

4 uomini e una donna residenti in Valcamonica, con base operativa a Sulzano e magazzino a Bagnolo Mella, sono stati arrestati per una cinquantina di truffe messe a segno ai danni di altrettanti imprenditori.

Il valore della merce comprata e non pagata supera i 400mila euro. Le indagini sono partite dalla Valcamonica e poi hanno coinvolto tutta la provincia e anche oltre, nel Nord Italia e fino al centro. Secondo gli inquirenti, si tratta di veri professionisti del raggiro: in manette ci sono finiti una donna di 35 anni, di Sale Marasino, un 59enne di Darfo, un 29enne di Piancamuno, un 59enne di Angolo Terme e un 53enne senza fissa dimora, che frequenta la Vallecamonica. Sono tutti accusati di associazione a delinquere, finalizzata alla commissione di truffe con realizzazione e utilizzo di documenti d’identità e titoli di credito falsi.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli