polizia

Chiusi due bar bresciani per stupefacenti

Martedì 30 luglio due locali bresciani sono stati sospesi per un mese dalla Polizia di Stato: il provvedimento arriva dal questore ed è stato eseguito dal personale della Divisione Pasi con la Polizia Locale e la Guardia di Finanza. Si tratta del “Modì2” di via Milano a Brescia e del bar “Al Faro” di Rodengo Saiano.

In entrambi i casi gli atti sono legati ai numerosi controlli effettuati dalla Questura di Brescia, con le altre forze dell’ordine, per la presenza di individui legati agli stupefacenti e alla tossicodipendenza. Nel bar di via Milano la Polizia Locale aveva arrestato il convivente e la titolare per la cessione di droga. In quello di Rodengo Saiano, invece, lo scorso 30 maggio la Guardia di Finanza aveva messo le manette al titolare sempre per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due locali sono di fatto un ritrovo di persone con precedenti per droga e visto che i titolari non avrebbero fatto nulla per evitarlo si sono visti chiudere per un mese ciascuno.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli