frana valle rossa

Chiareggio, assessori regionali sul luogo della frana: subito 200.000 euro

Gli assessori regionali al Territorio e protezione civile e agli Enti locali, Montagna e piccoli Comuni hanno effettuato un sopralluogo a Chiareggio (So), in Valmalenco, dove è avvenuta la frana che è costata la vita a tre persone. I rappresentanti della Giunta Lombarda hanno fatto il punto della situazione con gli amministratori locali, i geologi e i tecnici sul tragico smottamento che ha provocato anche il grave ferimento di una quarta persona. Sono stati decisi i finanziamenti di due interventi da 100 mila euro ciascuno per liberare sia a monte sia a valle l’alveo, le briglie e il ‘tombotto’, il condotto sotto la strada. Si è anche provveduto a togliere materiale che ostruiva passaggio dell’acqua nel condotto.

Si è poi verificato che a monte della strada c’è ancora materiale. Si è mosso a seguito della bomba d’acqua di ieri ma non ancora sceso a valle. A meno di condizioni meteo avverse, da un primo riscontro sembra che il materiale ancora a monte non dovrebbe scendere a valle. Ci potrebbero essere, quindi, le condizioni per percorrere il tratto di strada che è stato liberato tempestivamente dal fango e dai detriti. Ma al momento la strada è sotto sequestro. Si valuterà se ci sono le condizioni per un’apertura anche solo parziale della strada. A monte della frana restano ancora circa 600 persone che al momento sono isolate.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in