sent

Cheese Trekking sulle montagne di Mezzoldo Alla scoperta dei migliori formaggi

Un’escursione guidata per scoprire le bellezze del territorio e degli alpeggi di Mezzoldo, con visita e pranzo in alpeggio, con gli alpeggiatori, i loro prodotti a km0 e la possibilità di assistere ai processi di lavorazione del latte. Tutto questo è «cheese trekking», l’iniziativa promossa da Altobrembo, l’associazione di promozione turistica e di cordinamento territoriale degli undici comuni dell’alta Valle Brembana: Averara, Cassiglio, Cusio, Mezzoldo, Olmo al Brembo, Ornica, Piazza Brembana, Piazzatorre, Piazzolo, Santa Brigida e Valtorta.

Gli appuntamenti sono fissati per il 1 e 28 luglio, e poi per il 10 e 31 agosto, a Mezzoldo. Il ritrovo è previsto intorno alle ore 9, presso il parcheggio del rifugio Madonna delle Nevi. «Si tratta di un trekking guidato dall’accompagnatore di media montagna Sara Crotti, per scoprire le bellezze del territorio e gli alpeggi di Mezzoldo – fa sapere il presidente dell’associazione Altobrembo e sindaco di Cusio Andrea Paleni –. Durante il percorso – ha poi aggiunto il presidente di Altobrembo – si svolgeranno diverse soste di approfondimento ambientale tra botanica, fauna e geologia». Durante l’iniziativa si terrà la visita in alpeggio con una pranzo a base di prodotti a km0. Per affrontare al meglio il percorso (livello di difficoltà adatto a tutti) gli organizzatori consigliano un abbigliamento escursionistico, con scarponcini, e anche racchette da trekking. Il dislivello è di circa 500 metri. L’iniziativa si terrà esclusivamente al raggiungimento minimo di dieci partecipanti (prenotazione obbligatoria).

Il costo di partecipazione è fissato alla quota di 20 euro a persona, il costo include l’accompagnatore e il pranzo in alpeggio; 10 euro invece per i bambini fino ai 12 anni. Per le iscrizioni: tel. 348/1842781; oppure: info@altobrembo.it.


Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare