IMG 1396

Case Aler, Ribolla: «Gori fa il leghista. Troppo tardi, gente non dimentica»

“Dopo la disastrosa sconfitta elettorale come candidato presidente alla Lombardia il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, ora prova a rincorrere la Lega e arriva a proporre un tetto per gli stranieri nelle case popolari? Peccato che arrivi fuori tempo massimo, quando la sua credibilità è ormai pari a zero”.  Lo dichiarano l’on.Paolo Grimoldi, deputato della Lega e Segretario della Lega Lombarda, e l’on. Alberto Ribolla, deputato bergamasco della Lega e capogruppo in Consiglio Comunale a Bergamo.

“Da oltre 20 anni, infatti, la Lega sostiene un tetto per gli stranieri ed ha inserito, nella legge regionale che regolamenta l’assegnazione degli alloggi, dei criteri per dare delle chiare priorità ai nostri cittadini nell’assegnazione alloggi, mentre il PD ha sempre fortemente contrastato queste regolamentazioni. Per cui delle due l’una: o Gori, dopo 20 anni, dichiara che la politica del Pd di gestione dell’immigrazione, e quindi anche della gestione delle case popolari, è stata fallimentare, e tutto sommato visto il personaggio non ci stupiremmo che lo faccia, oppure, dopo la disastrosa sconfitta elettorale in Regione, il suo è solo un maldestro tentativo di raccattare voti e provare a non scomparire dalla scena politica.  Tentativo ridicolo e patetico, Gori non faccia il leghista dell’ultima ora, non è credibile ed è pure incoerente e la gente ha la memoria lunga e non dimentica: chi è sempre stato dalla parte degli immigrati non può cambiare atteggiamento solo perché ha perso le elezioni e naviga verso una Waterloo alla prossime elezioni comunali”, conclude la nota.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Arte medievale nelle Alpi

La Società Storica e Antropologica di Valle Camonica organizza il X convegno I.S.T.A. (Incontri per lo Studio dei Territori Alpini) dal titolo “Arte medievale nelle

Uccisa a colpi di martello

Ancora violenza ai danni di una donna bresciana uccisa a martellate. Enzo Galesi 59enne tempo fa aveva avuto una relazione con Elena Casanova di 41