blocchi antiterrorismo bergamo pacchi

CasaPound, “A Bergamo Natale tra paura e insicurezza. E Gori ci fa il ‘pacco’”

“Tanti auguri tra paura e insicurezza”. E’ quanto si legge sul volantino affisso da CasaPound Italia sui blocchi di cemento contro possibili attentati Isis, che il Comune ha pensato di infiocchettare come fossero regali di Natale.

“A Bergamo, come in altre città – spiega Mario Torri, portavoce di Cpi Bergamo – l’amministrazione di centrosinistra pensa che installare blocchi di cemento in centro possa rappresentare una protezione da eventuali attentati terroristici. In più, la giunta Gori vuole anche farli passare per un regalo per i cittadini”.

“Ma il vero regalo da fare ai bergamaschi e agli italiani – prosegue Torri – dovrebbe essere un altro: risolvere alla radice il problema, smettendola con le politiche immigrazioniste e iniziando una seria di politica di rimpatri di chi non ha diritto a stare in Italia”.

“Sono state le scelte suicide dei governi che si sono succeduti a trasformare le nostre città in polveriere pronte a esplodere. Scelte di cui si sono rese attivamente complici da molte amministrazioni, fra le quali quella di Bergamo. Ora il sindaco – conclude l’esponente di Cpi Bergamo – ci presenta i blocchi di cemento come fossero regali: bene, almeno ammette di averci fatto il ‘pacco’”.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Zogno, si chiude la Castagnamo

Domenica 28 a Zogno si conclude con Castagnamo la tredicesima edizione della rassegna gastronomica- culturale Sapori & Cultura inaugurata a inizio ottobre. Un  appuntamento –

Voglia di musica in Valle Camonica

Nascerà la banda musicale giovanile della provincia di Brescia dell’Associazione nazionale bande musicali, Anbima? E’ presto per dirlo, ma ci sono già i presupposti perché